logo cosafina

Creazioni

Cosafina presenta Cristina Bertolissio

Artista e creatrice, specializzata in ceramica d’autore, Cristina è inoltre designer di ceramiche artistiche artigianali ed esperta in tecnica Raku. Lei ha dato via, con i suoi forni e attraverso una produzione altamente artigianale, agli scalda nduja Cosafina.

Cristina Bertolissio
L'ARTISTA

Unici ed irripetibili. Questa è la mia essenza che da oltre 20 anni coltivo con la mia passione per la ceramica. Durante questo percorso mi sono specializzata in particolari e rare tecniche creando un mio personale stile artistico, dato da un mix di due tecniche originali:

– Raku, tecnica millenaria orientale dedicata ai reali;
– Cuerda Seca, tecnica di origine spagnola in cui si esalta il disegno.

Ogni opera è una creazione artistica personalizzata dedicata a chi intende creare insieme a me un oggetto in ceramica artistica in cui identificare l’azienda.

Scalda Nduja Cosafina

Questo scalda nduja ha il mio stile ma con tutte le personalizzazioni richieste da Cosafina. La decorazione è con smalti apiombici adatti ad uso alimentare.

Non è una ceramica industriale ma un’opera d’arte, artigianale, creata a mano, con suoi pregi e difetti che rendono un pezzo unico. Non solo perché personalizzabile ma perché mi occupo di tutte le fasi. Dal progetto alla realizzazione con l’argilla, dalla cottura e alla decorazione con i colori ceramici.

La stessa tecnica utilizzata da valore e significato al pezzo. L’intervento del fuoco, dell’acqua, dell’aria, sulla terra che lo compone creano riflessi metallici, sfumature, craquele e un particolare colore nero sulle parti non coperte dagli smalti (dato dall’affumicatura del pezzo) che lo caratterizzano.

Ideale proprio per la gustosa ed esclusiva nduja Cosafina“.

“Nel mio laboratorio non contano i numeri, quello è solo l’obiettivo, da raggiungere per completare il lavoro…non conta nemmeno il tempo perché ogni pezzo prende quello che gli ci vuole. Quando plasmo le mie creazioni il tempo si ferma, conta solo il cuore che metti in quella materia che si chiama argilla, alla quale voglio tanto bene.”

Effettua il Login

Subscribe to get 15% discount